Scie chimiche: reale problema o fake news? Cosa sono realmente

Scie chimiche: reale problema o fake news? Cosa sono realmente

Scie chimiche: reale problema o fake news? Cosa sono realmente

Tutti noi nella nostra vita abbiamo visto queste famose scie bianche nel cielo. Molti cosiddetti “complottisti” le chiamano scie chimiche. Ma sapete cosa sono realmente le scie chimiche? Vediamo come nascono e perche possiamo tranquillamente etichettarle come l’ennesima falsa notizia.

Scie chimiche: reale problema o fake news? Cosa sono realmente

Scie chimiche: reale problema o fake news? Cosa sono realmente

Svariati giorni fa è ritornata nel loop delle cronache la solita bufala che riguarda le scie chimiche, ma stavolta questa falsa notizia è stata riportata dalle testate giornalistiche spagnole.

Suddetta fake news è stata messa in circolo tramite un post di Facebook dell’Agenzia Meteorologica Spagnola (Aemet). Nella falsa notizia viene riportato che il cielo della Spagna è attraversato dalle scie chimiche, Con lo scopo di rilasciare biossido di piombo, diatomite e ioduro d’argento.

Questo post non si riesce più a ritrovare in rete, ma nonostante ciò si è diffuso anche in Italia. Allo stesso post era allegato anche un link che riportava ad un articolo di Voz Iberica del 13 ottobre 2021, dove si diceva che quattro impiegati dell’Agenzia Meteorologica Spagnola avrebbero confessato di usare le scie chimiche per andare a ridurre la quantità di pioggia, se questo fosse successo in Italia, la situazione si sarebbe chiusa con la frase: “Meditate gente, meditate”.

E in effetti ci sarebbe molto su cui meditare, più che altro, da capire qual è la verità e qual è la menzogna, anche se è difficile far differenza tra le due cose visto che sui social network si trovano tantissime notizie fake.

Alla luce di questi fatti, l’Aemet ha smentito che i dipendenti avevano confessato di utilizzare queste scie chimiche; una sorta di corsa ai ripari perché la notizia si è diffusa rapidamente. Invece per quanto riguarda la risposta scientifica, sappiamo che non si può ridurre la quantità delle piogge andando a diffondere prodotti chimici in cielo.

Il complotto delle scie chimiche – condannato all’unanimità dalla comunità scientifica internazionale – ha cominciato a diffondersi nel 1996 con un primo caso: l’aeronautica militare degli Stati Uniti era stata accusata di “irrorare” tutti i cittadini con delle sostanze sconosciute che rilasciavano gli aerei, da allora ne sono uscite molte di teorie complottiste in merito alle scie chimiche.

Ma cosa sono davvero le scie chimiche?

Sono delle normali scie di condensazione che si formano dopo che gli aerei hanno attraversato il cielo. Sono create dalle turbine degli aerei che bruciano il combustibile per la propulsione, o generate dall’aerodinamica di essi. All’inizio sono sottili, poi man mano vanno allargandosi nel cielo fino a scomparire.