Nuovo concorso per Messi Comunali: 1.300 euro\mese anche con 3° media

Nuovo concorso per Messi Comunali: 1.300 euro\mese anche con 3° media

Nuovo concorso per Messi Comunali: 1.300 euro\mese anche con 3° media

In un’Italia sempre più incerta dal punto di vista economico e lavorativo, quando si indice un concorso o si aprono delle possibilità è sempre considerato uno spiraglio di luce in fondo al tunnel per migliaia di persone in cerca di occupazione. Con il ridimensionamento del Reddito di Cittadinanza, molte persone saranno costrette ad attivarsi per trovare una fonte di reddito, non potendo più contare sull’assegno come lo abbiamo conosciuto in questi tempi.

Nuovo concorso per Messi Comunali: 1.300 euro\mese anche con 3° media

Nuovo concorso per Messi Comunali: 1.300 euro\mese anche con 3° media

Ci sono però tanti giovani volenterosi e preparati in cerca di occupazione, anche se effettivamente il fenomeno non interessa soltanto i giovani ma anche i meno giovani che per circostanze sfortunate hanno perso il lavoro. È in arrivo dunque per una ricca platea una buona possibilità di occupazione; parliamo della richiesta di messi comunali anche con licenza media. Sarà di fatto possibile inviare la propria partecipazione al concorso entro il 6 dicembre. Vediamo insieme i requisiti richiesti dal bando.

Questa opportunità di lavoro arriva direttamente dal comune di Imperia, ma vediamo nel dettaglio chi potrà candidarsi. Per partecipare bisognerà avere cittadinanza italiana, oppure europea di uno degli stati membri dell’Unione ed un’adeguata conoscenza della lingua italiana. Ma sarà possibile partecipare anche per cittadini non degli stati della comunità Europea, i requisiti da soddisfare saranno i seguenti:

  • 1) permesso di soggiorno CE per soggiornanti di lungo periodo;
  • 2) titolarità dello status di rifugiato ovvero dello status di protezione sussidiaria;
  • 3) essere familiare, con diritto di soggiorno o diritto di soggiorno permanente, di cittadino dell’Unione Europea.

I cittadini degli Stati non membri dell’Unione Europea dovranno avere un’adeguata conoscenza della lingua italiana ed essere in possesso di tutti gli altri requisiti previsti per i cittadini della Repubblica:

  • Naturalmente non avere meno di 18 anni
  • Godere di idoneità fisica che sarà accertata dall’amministrazione competente Ai sensi dell’articolo 1, Legge 28.03.1991, n. 120, 

Per i cittadini di sesso maschile ci sarà bisogno di essere in regola con i obblighi di Leva oppure per cittadini stranieri essere in regola con le leggi stabilite dal proprio paese in materia.

Essere iscritti alle liste elettorali del proprio comune di appartenenza, non aver commesso reati che rendono impossibile il prosieguo del proprio incarico presso la pubblica amministrazione.

Infine bisognerà non essere stati destituiti già dal precedente incarico presso la pubblica amministrazione.

Per quanto riguarda i titoli culturali, si dovrà essere in possesso se possibile, di diploma triennale di qualifica professionale, il l’alternativa si potrà partecipare anche con licenza media e successiva frequenza di un corso biennale professionale; infine l’accesso sarà possibile anche a chi dimostrerà di aver frequentato la scuola dell’obbligo e aver maturato almeno 18 mesi di esperienza lavorativa anche verso privati in mansioni riconducibili a quelle riconosciute ad un impiegato amministrativo.

Naturalmente per tutti i dettagli vi rimandiamo al bando, e oltre ad augurarvi buona fortuna, vi ricordiamo il termine ultimo per l’invio della domanda, fissato per il 6 dicembre.