Genitori separati: bonus 800 euro mensili da poter richiedere. Ecco gli aventi diritto

Genitori separati: bonus 800 euro mensili da poter richiedere. Ecco gli aventi diritto

Genitori separati: bonus 800 euro mensili da poter richiedere. Ecco gli aventi diritto

È stato finalmente firmato il decreto che copre sino ad 800 euro mensili il genitore che non può provvedere al pagamento degli limenti inerente ai figli. Scopriamo tutto all’interno dell’articolo.

Genitori separati: bonus 800 euro mensili da poter richiedere. Ecco gli aventi diritto

Genitori separati: bonus 800 euro mensili da poter richiedere. Ecco gli aventi diritto

Sembra proprio essersi realizzato il desiderio di molti genitori italiani che, dopo la separazione, hanno avuto difficoltà a versare l’assegno riguardante il mantenimento dei figli. Elena Bonetti, il ministro delle Pari opportunità ha apposto firma sul decreto che, in principio era stato considerato come “inappropriato” dai tecnici.

Dove si andrà ad intervenire con questo bonus?

Stiamo parlando di un assegno che ammonta – nel suo massimale – ad 800 euro mensili; il predetto bonus verrà elargito per un anno intero. Se andiamo a farci 2 conti, nella formula integrale questo bonus può generare benefici per 9.600 euro di introiti. Il bonus sarà distribuito tra tutti coloro che non sono riusciti a coprire l’assegno di mantenimento per i propri figli in tutti i casi che concernono i problemi inerenti alla recente pandemia da Covid.

I denari stanziati ammontano a 10 milioni di euro, che verranno erogati sulla base del numero di richiedenti, fino all’esaurimento dei fondi. Sulla base del DL, questi 800 euro mensili potranno essere goduti dal genitore che “deve provvedere al mantenimento proprio e dei figli minori, nonché dei figli maggiorenni portatori di handicap grave, conviventi, che non abbia ricevuto, del tutto o in parte, l’assegno di mantenimento a causa dell’inadempienza del genitore”.

Cosa occorre per poter conseguire al bonus?

Il richiedente del bonus deve soddisfare determinati requisiti che andremo ora ad elencare:

  • Il padre che è tenuto a versare gli alimenti, e che, a seguito della pregressa situazione indotta dalla pandemia da covid 19  si è visto sospendere o ridurre il flusso di lavoro
  • Il genitore deve avere come requisito un reddito al di sotto di 8.174 euro nel momento in cui viene richiesto l’aiuto.
  • Gli esclusi da questa forma di sostegno sono tutti coloro che hanno percepito – anche in forma parziale – l’assegno di mantenimento in un lasso di tempo che spazia dall’8marzo 2020, sino al 31 marzo dell’anno corrente.

Le modalità di presentazione della domanda saranno stabilite mediante avviso, che verrà dipanato nei giorni a seguire sul sito istituzionale del Dipartimento per le politiche della famiglia. Fondamentale sarà lo specificare l’ammontare delle somme dell’assegno di mantenimento, e tutto ciò che non è stato versato al proprio ex in merito a quel che il giudice ha stabilito.

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.