Hai mai pensato al riscaldamento a battiscopa? Ecco costi e vantaggi | Video

Hai mai pensato al riscaldamento a battiscopa? Ecco costi e vantaggi | Video

In questi ultimi anni c’è un nuovo sistema di riscaldamento che sta avendo grande successo: stiamo parlando del riscaldamento a battiscopa.

Hai mai pensato al riscaldamento a battiscopa? Ecco costi e vantaggi | Video

In questi ultimi anni c’è un nuovo sistema di riscaldamento che sta avendo grande successo: stiamo parlando del riscaldamento a battiscopa.

Scopriamo quali sono i vantaggi ed i costi derivanti dall’utilizzo di questo sistema di riscaldamento. Il battiscopa può essere utilizzato come fonte di riscaldamento per le abitazioni: si tratta dei rivestimenti che ricoprono il margine inferiore della parete. Tenendo conto dell’emergenza energetica e dei continui rincari delle bollette del gas, è bene prendere in considerazione altri sistemi di riscaldamento alternativi. Scopriamo quali sono i vantaggi ed i costi del riscaldamento a battiscopa.

Hai mai pensato al riscaldamento a battiscopa? Ecco costi e vantaggi | Video

Hai mai pensato al riscaldamento a battiscopa? Ecco costi e vantaggi | Video

Riscaldamento a battiscopa: cos’è?

Il riscaldamento a battiscopa è un metodo di riscaldamento che prevede l’impiego del battiscopa non più come elemento di arredo ma anche come strumento per il riscaldamento delle pareti. Grazie ad un meccanismo radiante, è possibile utilizzare il calore generato dai tubi di acqua calda e dalle resistenze elettriche che attraversano la struttura.

La presenza di fori in serie sui pannelli consente il rilascio dell’aria calda dal basso verso l’alto. Grazie a questo sistema di riscaldamento avviene un riscaldamento verticale che consente di trasmettere il calore lungo le diverse superfici dell’abitazione.

Riscaldamento a battiscopa: quali sono i vantaggi?

Il riscaldamento a battiscopa è un sistema innovativo che consente di garantire il calore ed eliminare l’umidità dai muri. Con il battiscopa è possibile irradiare calore all’interno dell’ambiente e garantire pareti sempre perfettamente asciutte e mai fredde. Questo sistema di riscaldamento utilizza poca acqua, che scorre all’interno delle tubature in rame. Ad esempio, per riscaldare un appartamento di cento metri quadrati sono necessari solo otto litri di acqua.

Inoltre, bisogna tenere conto del fatto che il battiscopa, a differenza dei termosifoni o dei condizionatori, non occupa molto spazio. Il battiscopa consente di ottenere una resa ottimale in termini di costi e di capacità riscaldante. Rispetto al tradizionale sistema di riscaldamento con termosifoni, con il sistema di riscaldamento a battiscopa è possibile contenere notevolmente il consumo di risorsa idrica.

Altro vantaggio di questo sistema di riscaldamento riguarda la velocità attraverso la quale viene raggiunta la temperatura desiderata. Questo fattore si traduce in un notevole risparmio nei consumi della materia prima.

Riscaldamento a battiscopa: quali sono i costi?

Il sistema di riscaldamento a battiscopa comporta il sostenimento dei costi relativi all’acquisto dei materiali del battiscopa, dei tubi e della resistenza elettrica. I costi sono di circa 140 euro per metro. A questi costi si devono aggiungere i costi riguardanti l’installazione dei dispositivi necessari per il funzionamento dell’impianto, oltre alla manodopera per la predisposizione del riscaldamento. Il costo è di circa mille euro. Il costo iniziale è abbastanza notevole, ma è più che ripagato dai notevoli risparmi dei consumi energetici in bolletta.

Di seguito un video illustrativo sviluppato dal canale YouTube Consorzio Ingauno dove si può capire il montaggio ed ulteriori delucidazioni inerenti a questo sistema di riscaldamento della casa: