Bonifico dall'Inps di 930 euro? non abboccare, attenzione al raggiro

Bonifico dall’Inps di 930 euro? non abboccare, attenzione al raggiro

Bonifico dall’Inps di 930 euro? non abboccare, attenzione al raggiro

Sembra proprio che sia in atto da un po’ di tempo, un nuovo tentativo di truffa che strumentalizzi il nome dell’istituto nazionale per la previdenza sociale (INPS), alcuni utenti segnalano di aver ricevuto sms dal contenuto mendace relativo a possibili accrediti sul conto bancario da parte dell’INPS. È lo stesso Istituto a fare chiarezza su quello che sta accadendo

Bonifico dall'Inps di 930 euro? non abboccare, attenzione al raggiro

Bonifico dall’Inps di 930 euro? non abboccare, attenzione al raggiro

Nuovo tentativo di smishing da parte di truffatori ignoti

L’obiettivo come sempre da parte di questi malviventi è quello di arrivare i dati del conto corrente del malcapitato attraverso false indicazioni, sfruttando il nome di qualche autorevole Istituto. Talvolta è capitato a Poste Italiane, questa volta è toccato all’INPS. Se lo sviluppo della tecnologia da una parte ha agevolato molto la vita delle persone, dall’altra talvolta viene utilizzata proprio per recare danno a questi ultimi.

Esistono i cyber criminali del web, hacker abilmente formati che sfruttano le loro abilità per cercare di tirare in trappola persone ignare e attraverso tentativi vari di carpire informazioni personali relative al conto correnti o alle carte di credito cercano di derubare. L’avviso è stato diramato direttamente dall’INPS nel tentativo di mettere in allerta tutti coloro che sembrano essere sotto attacco da parte di questi criminali ma andiamo a vedere come difendersi.

L’avviso sul sito dell’Inps riporta proprio la modalità in cui la truffa si svolge: viene inviato un sms che recita la possibilità di ricevere da parte dell’Istituto di previdenza sociale un accredito di €930 l’INPS avverte che si tratta di un tentativo di truffa dal quale bisogna proteggersi.

Ecco il contenuto esatto del messaggio che vi riportiamo, chiedendovi di segnalare alle autorità se siete tra i malcapitati di questo nuovo tentativo di smishing INPS: “Pagamento di 930 euro fallito per mancanza di aggiornamento dei dati bancari, aggiorni subito“ . Nel caso clicca sul link indicato nel messaggio verresti riportati ad una falsa pagina a nome dell’INPS dove inserire i vostri dati in questo modo tutti i dati sensibili relativi ai vostri conti o carta di credito finirebbero nelle mani di questi malfattori rendendo a loro facile utilizzarli per fini di frode nei vostri confronti.

Quest’ultima truffa segnalata dall’INPS, si aggiunge a tante altre messe in atto sfruttando il nome di altri istituti autorevoli infatti sono tantissimi i tentativi di phishing e di smishing a danno dei clienti, lo stesso pericolo può manifestarsi anche quando ci si reca al bancomat a prelevare, esistono ad oggi tanti meccanismi per rubare dati sensibili.

Quello che ci sentiamo di dirvi è che nessun Istituto né bancari né postali né tanto meno l’INPS vi chiederanno mai di inserire dati sensibili attraverso messaggi email o telefonate su fantomatiche piattaforme.

Quindi alla luce dei fatti è sempre sconsigliato seguire il link che si trovano all’interno di questi dubbi i messaggi né tanto meno inserire password o altri dati, nel caso ne foste stati già vittima quello che c’è da fare eh cambiare tutte le password di accesso registrate sul vostro cellulare e avvisare immediatamente la Polizia postale.