Chiarimenti da PayPal in merito alla tariffa sui conti dormienti: tutto quel che c'è da sapere

Chiarimenti da PayPal in merito alla tariffa sui conti dormienti: tutto quel che c’è da sapere

Chiarimenti da PayPal in merito alla tariffa sui conti dormienti: tutto quel che c’è da sapere

Hai un conto PayPal che non utilizzi? Fai attenzione perchè potresti trovarti costretto a pagare dei costi. Continua a leggere per capire di cosa si tratta e come fare per evitare questo.

Chiarimenti da PayPal in merito alla tariffa sui conti dormienti: tutto quel che c'è da sapere

Chiarimenti da PayPal in merito alla tariffa sui conti dormienti: tutto quel che c’è da sapere

La tariffa sui conti inattivi di PayPal

PayPal ha rilasciato un aggiornamento delle condizioni contrattuali che prevedono diverse modifiche e novità, una su tutti l’introduzione di una commissione per i conti inattivi.

La modifica avrà effetto a partire dal 6 maggio 2022 data in cui diventano attuativi i cambiamenti contrattuali comunicati. Il cambiamento più grande è quello che riguarda i conti inattivi: a loro infatti PayPal farà pagare una tariffa.

Per capirci meglio i ragazzi di DDay hanno interpellato PayPal per avere maggiori chiarimenti. Vediamo cosa dice il popolare servizio di scambio di denaro.

Non usi PayPal? Devi pagare 10 euro!

Come specificato nelle nuove condizioni contrattuali, PayPal addebiterà una commissione, una volta l’anno, di dieci euro. La cifra viene addebitata sui conti di consumatori e commercianti che non eseguono attività sul conto e questi sia registrato in alcuni paesi.

Come evitare la spesa? Usa PayPal entro ottobre 2022

Questo infatti è il termine ultimo entro il quale “riattivare” o chiudere il proprio conto PayPal. Se non vuoi vederti costretto a pagare i 10 euro di commissione devi effettuare un’operazione sul conto PayPal entro ottobre 2022.

La regola impostata con il nuovo regolamento prevede infatti il pagamento di una commissione a tutti i conti che da almeno 12 mesi non eseguono un movimento o non effettuano l’accesso ad esso.

Se il tuo conto ha un saldo pari a zero però non ti devi preoccupare perchè, in questo caso, la tariffa per inattività non viene applicata. Diversamente, se il tuo saldo è inferiore ai 10 euro, la commissione applicata sarebbe pari al saldo totale del conto. 

Come detto le nuove modifiche contrattuali partono dal 6 maggio 2022 ma si ha tempo fino a ottobre 2022 per i conti venditori e ottobre 2023, per i conti personali, per fare un’operazione così da evitare il dover pagare questa commissione.