Banconote da 500 lire: ne hai una? Vale fino a 10.000 euro se è così

Banconote da 500 lire: ne hai una? Vale fino a 10.000 euro se è così

Banconote da 500 lire: ne hai una? Vale fino a 10.000 euro se è così

Parliamo spesso di monete rare sia in lire che in euro, ma dimentichiamo quanto possano essere rare e preziose le vecchie banconote della nostra amata lira. Molti tra noi hanno in casa dei piccoli tesori abbandonati in vecchi cassetti o tra le pagine dei ricordi di famiglia, tesori che potrebbero essere ad esempio una delle banconote da 500 lire di cui parleremo oggi. Scopriamo tutto all’interno dell’articolo!

Banconote da 500 lire: ne hai una? Vale fino a 10.000 euro se è così

Banconote da 500 lire: ne hai una? Vale fino a 10.000 euro se è così

Inizieremo il nostro viaggio nel mondo delle banconote da 500 lire partendo dalla più recente, ovvero la 500 lire “Mercurio”, emessa dal Poligrafico dello Stato nel 1974. La banconota, famosa come 500 lire Mercurio proprio perché su di un verso è stampato il volto del dio Mercurio, è l’ultima banconota prime del ritorno alla moneta. Una banconota del genere in perfetto stato del 1974 può valere dalle 100 alle 200 euro in base alle stime dei siti numismatici di riferimento.

Banconota 500 lire Aretusa

Il 1966 fu l’anno della stampa di questa banconota da 500 lire, che rimpiazzò le versioni in argento, divenute troppo care da produrre. Di questa banconota ne esiste una serie sostitutiva avente iniziale del seriale B6; il fortunato possessore di una banconota così può vedersela quotare a più di 600 euro.

Banconota da 500 lire Grande C. Un piccolo patrimonio

Questa banconota in lire è una delle più rare nonché quella che raggiunge le quotazioni più alte per il mercato numismatico. Parliamo della 500 lire soprannominata “grande C” per via dell’iniziale del valore nominale sulla banconota, nettamente più grande del resto del testo. Questa moneta, la prima prodotta dalla neonata Banca d’Italia, fu immessa in circolo nel 1894-95 come riportato da Wikipedia, vennero successivamente ristampate con piccole variazioni grafiche nel 1950.

Se avete una banconota della prima serie di 500 lire “grande C” siete davvero fortunati, in quanto se in buone condizioni è quotata sino a 10.000 euro.