Problema autolettura bollette: qual'è l'errore che costa caro
Credit: Adobe

Problema autolettura bollette: qual’è l’errore che costa caro

Problema autolettura bollette: qual’è l’errore che costa caro

Alcuni cittadini commettono un grave errore quando si affidano all’autolettura del proprio contatore, errore che potrebbe costare caro. Scopriamo tutto nell’articolo

Problema autolettura bollette: qual'è l'errore che costa caro
Credit: Adobe

Problema autolettura bollette: qual’è l’errore che costa caro

Ormai sappiamo che da quando è iniziata la situazione di tensione internazionale che stiamo vivendo, i costi delle bollette di luce e gas sono aumentati a dismisura, tanto che sono circa 4 milioni di famiglie italiane che si trovano in gravi difficoltà per poter pagare le utenze, si tratta di una situazione molto grave che va avanti già da fine febbraio.

Molto spesso i cittadini italiani commettono senza malizia errori relativamente gravi per quanto riguarda l’autolettura, senza mettere in conto che ultimamente parecchi utenti stanno avendo delle telefonate da persone che si spacciano per il loro gestore, e che cercano di abbindolarli facendoli passare a delle offerte che promettono di far risparmiare, ma non si tratta altro che di un’altra delle solite truffe, molti ci cascano facendosi confondere, dando anche i loro dati dell’indirizzo di casa ecc.. e così vi vedrete cambiare gestore senza che lo sappiate.

L’errore in autolettura

Per quanto riguarda lo sbaglio dell’autolettura di cui scrivevamo su, ci sono dei gestori di gas e luce che vanno a vedere in automatico i consumi che sono stati effettuati attraverso internet, però non tutti i gestori usano questo metodo.

Altri la lettura la chiedono ai propri clienti, che gliela dovranno mandare con dei servizi web creati appositamente, o tramite una telefonata al numero che viene indicato sulla bolletta. Può sembrare facile inviare l’autolettura me per molti non lo è, e c’è da dire che con le ultime direttive, dover mandare l’autolettura non è dovuto.

Il problema è che se non siamo noi ad inviare l’autolettura, sarà il gestore a dover fare un calcolo approssimativo, ed in base a questo verrà fuori l’importo della bolletta, però se viene effettuato un calcolo per eccesso da parte del gestore la bolletta verrà fuori troppo alta, quindi conviene sempre che presentiate voi la lettura. 

Anche se pagherete una bolletta molto alta, in quella successiva sarà sicuramente erogato il conguaglio cosicché andrete a recuperare quello che avete pagato un più nella precedente, ma di questi tempi, si sa, meglio evitare esborsi inutili.