Perché lo smartphone diventa bollente? Cosa fare per non danneggiarlo

Perché lo smartphone diventa bollente? Cosa fare per non danneggiarlo

Perché lo smartphone diventa bollente? Cosa fare per non danneggiarlo

Lo smartphone diventa bollente e c’è la possibilità di danneggiarlo seriamente. Ma perché accade? Cerchiamo di capirlo insieme e vediamo come raffreddarlo velocemente.

Perché lo smartphone diventa bollente? Cosa fare per non danneggiarlo

Perché lo smartphone diventa bollente? Cosa fare per non danneggiarlo

Perché lo smartphone diventa bollente

Durante le giornate con temperature molto alte, vi sarà capitato più volte che lo smartphone si surriscaldasse velocemente. Le alte temperature però non possono essere considerate come l’unica causa del cellulare bollente, ci sono anche dei casi in cui si potrebbe essere stati vittime di un virus o di un malfunzionamento del processore.

Come abbiamo appena visto, i motivi di uno smartphone surriscaldato potrebbero essere tantissimi. Prima di agire e trovare una soluzione è necessario trovare la causa di questo surriscaldamento:

  • Temperature esterne elevata, con ondate di calore che possono danneggiare seriamente lo smartphone durante il suo utilizzo;
  • Troppe App aperte che possono sovraccaricare il processore. A differenza di un Personal Computer, gli smartphone non sono dotati di ventole particolari per dissipare il calore accumulato/generato;
  • Si potrebbe essere venuti a contatto con un virus o maleware. Alcuni file infetti lavorano in background e sfruttano le App nascoste e il processore va in stress, surriscaldandosi.

Come raffreddare il telefono surriscaldato

Queste sono le principali cause di surriscaldamento dello smartphone. Proviamo a capire come raffreddarlo e non creare dei danni permanenti?

  • Non tenere il cellulare sotto la luce del sole quando le temperature sono molto alte. Nel caso, spostarlo all’ombra e non utilizzarlo sino a quando non sarà tornato della temperatura corretta evitando posti freddi o di posizionarlo dentro il frigorifero;
  • Disattivare alcune impostazioni che non sono necessarie, come il bluetooth o il GPS. Se possibile spegnerlo e lasciare che si riposi almeno per un’ora, oppure rimuovere la custodia di protezione così che il calore riesca a disperdersi rapidamente. La temperatura diminuirà in maniera costante e senza alcun danno;
  • Utilizzare un antivirus per il controllo delle attività che vengono svolte con lo smartphone, proteggendo dall’attacco di virus e malware.