L'incredibile favola di Timo: gattino salvato dalla morsa del freddo e diventato mascotte dei bimbi a scuola

L’incredibile favola di Timo: gattino salvato dalla morsa del freddo e diventato mascotte dei bimbi a scuola

L’incredibile favola di Timo: gattino salvato dalla morsa del freddo e diventato mascotte dei bimbi a scuola

Se ne stava rincantucciato nell’angolo di un giardino, spaurito e quasi morto di freddo.  Ma quel micio che stava per congelare per fortuna è stato notato dagli insegnanti della Hasan Nail Canat Information House della cittadina di Bağcılar, in Turchia.

I prof non ci hanno pensato due volte: l’hanno raccolto, scaldato e sfamato e adesso Timo, così si chiama il micione, è diventato la mascotte della scuola.

In quella gelida mattina d’inverno la vita di Timo è infatti cambiata da così a così. Già, perché sia i professori che gli studenti della scuola non si sono limitati a offrirgli coccole e cibo solo per un giorno, ma lo hanno “adottato” in pianta stabile, quasi fosse uno studente a quattro zampe.

L'incredibile favola di Timo: gattino salvato dalla morsa del freddo e diventato mascotte dei bimbi a scuola
Credit photo: Anadolu Ajansı

 

L’incredibile favola di Timo: gattino salvato dalla morsa del freddo e diventato mascotte dei bimbi a scuola

Sicché di giorno Timo partecipa alla vita scolastica: si inerpica sui banchi durante le lezioni e sembra proprio che sia intento ad ascoltare le spiegazioni dei prof. Ma il momento migliore della giornata per questo simpatico gattone arriva quando suona la campanella.

Già, perché l’intervallo è l’occasione buona per Timo e per i suoi amichetti per passare del tempo a giocare insieme. Per Timo si tratta anche di fare onore alle crocchette e ad altra roba buona da mangiare che gli offrono i ragazzini: i gatti, si sa, non dicono mai di no quando si tratta di pappa.

«Frequenta le lezioni come uno studente, esce durante la pausa, ma quando sente la campanella, corre in classe. Grazie a Timo, si sviluppa anche l’amore dei bambini per gli animali», spiega l’insegnante d’arte Nurgül Kahriman, raccontando che ormai il gatto Timo per tutti nella scuola è come uno di famiglia.

Tra l’altro la sua presenza serve anche a insegnare agli studenti ad avere rispetto degli animali e a non considerarli come giocattoli, ma come esseri senzienti con diritti e necessità propri.

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *