La triste storia a lieto fine di Lola. Trovatella di 16 anni alla quale è stata salvata la vita

La triste storia a lieto fine di Lola. Trovatella di 16 anni alla quale è stata salvata la vita

La triste storia a lieto fine di Lola. Trovatella di 16 anni alla quale è stata salvata la vita

Oggi ci teniamo a raccontare la triste storia – ma a lieto fine – di una cagnolina abbandonata, una beagle della veneranda età di sedici anni, che è poi stata soprannominata Lola. La cagnolina, sola ed abbandonata tra le pericolosissime strade americane dello stato del Maryland, ha cercato di sopravvivere come meglio poteva, ma alla fine, il miracolo lo ha ricevuto dagli angeli dell’Animal Welfare League Queen. Andiamo a scoprirne di più sulla difficile storia di questa cagnolina

La triste storia a lieto fine di Lola. Trovatella di 16 anni alla quale è stata salvata la vita
Credit: KIRSTYN NORTHROP COBB

La triste storia a lieto fine di Lola. Trovatella di 16 anni alla quale è stata salvata la vita

La cagnolina era stata ritrovata in condizioni pessime, denutrita e trascurata – e per di più, con un brutto tumore. Di fatti anche la sua condizione emotiva era grave, chiusa e restia nel dare confidenza, aveva perso qualsiasi tipo di fiducia nell’essere umano.  Ma Kirstyn Northrop Cobb, volontaria dell’Animal Welfare League Queen, ha deciso comunque di portarsela a casa, nutrirla ed accudirla – ma soprattutto – donarle tanto amore.

“L’avevo già fatto in passato ma questa adozione è speciale perché Lola è un cane anziano. Io voglio regalarle un po’ di felicità nel poco tempo che le rimane da vivere” dichiara la donna alle testate giornalistiche locali.

Tutti pensavano fosse finita per la cagnolina, ma evidentemente l’amore fa miracoli, e la piccola cagnolina dopo soli tre giorni ha mostrato evidenti segni di miglioramento, iniziando a camminare con le sue forze, mangiare senza assistenza, ed esplorare l’ambiente nuovo che la circondava.

Credit: KIRSTYN NORTHROP COBB

“Era sempre più felice. Un giorno l’ho portata sulla spiaggia, l’ho guardata e ho pensato a tutto quello che non aveva mai fatto nella vita. Cos’ho deciso di scrivere una lista dei desideri per lei. Ho scritto diverse cose e poi le ho realizzate!”

Alla fine, la tenera cagnolina è stata tenuta dall’angelo volontario, che se n’è fatta carico sin dall’inizio. Evidentemente non c’è stato più il coraggio di darla in adozione, semplicemente – forse per la paura che non le venisse fatto più del male. Per nessun motivo al mondo.

 

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *