Impiantato con successo il primo occhio stampato in 3D

Impiantato con successo il primo occhio stampato in 3D

Impiantato con successo il primo occhio stampato in 3D

È stata posta un ulteriore pietra miliare nel campo della chirurgia, che apre un mondo di possibilità ad ulteriori applicazioni. Succede al Moorfields Eye Hospital di londra, dove sono riusciti a ricreare in maniera digitale il primo occhio 3D e ad impiantarlo con successo su di un ingegnere di 47 anni.

 

Impiantato con successo il primo occhio stampato in 3D
Credit: Moorfields

Impiantato con successo il primo occhio stampato in 3D

Il paziente, Steve Verze, ingegnere di 47 anni ha deciso di sottoporsi – lo scorso 11 novembre – al primo impianto realizzato con stampa in 3D della storia. Questo nuovo occhio sintetico, ricreato in maniera digitale, a detta dello stesso Verze, è nettamente più comodo del tradizionale impianto in protesi acrilica. Il paziente necessita di un impianto protesico oculare sin da quando aveva 20 anni, e della nuova protesi, ha potuto apprezzarne oltre che la comodità, anche il fattore estetico: di fatti la protesi è meglio realizzata rispetto alla sua controparte tradizionale, dando un aspetto più realistico della pupilla, ed un senso di profondità che non può offrire nessuna protesi finora impiegata.

 

Credit: 3DPrintingIndustry

Altro aspetto vantaggioso e – a nostro avviso, non di poco – è la tempistica di realizzazione dell’impianto, il quale può essere fatto in tempi decisamente più brevi, ottenendo le misure della cavità oculare mediante scansione, andando ad evitare invasivi calchi, effettuati direttamente all’interno di quest’ultima. Questo intervento potrebbe aprire una serie di scenari a questa tipologia di impianti, magari applicabile anche ad altre parti del corpo umano, dove l’impiego della stampa 3D potrebbe fornire un preziosissimo apporto.

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *