Bonus ENEL in arrivo: ecco chi sono i fortunati beneficiari. Potresti esserci anche tu!

Imperversa la truffa della bolletta: come prevenire e difendersi

Imperversa la truffa della bolletta: come prevenire e difendersi

Sono tempi tristi per gli italiani che si trovano a fronteggiare il caro bolletta, l’emergenza è veramente al centro dell’attenzione di molte famiglie. Il lievitare delle bollette e delle materie prime come gas e benzina hanno gettato molte persone nel panico, e spesso si trovano a fare i conti con bollette salatissime che stentano a poter pagare. In questo clima di difficoltà generale sta emergendo una nuova truffa che può infierire ulteriormente. Scopriamo tutto all’interno dell’articolo

Imperversa la truffa della bolletta: come prevenire e difendersi

Imperversa la truffa della bolletta: come prevenire e difendersi

Si tratta di un cambio di contratto sotto mentite spoglie, che vi porterà da un operatore diverso dal quello che avete attualmente. Un nuovo contratto quasi sempre più caro del vecchio, che poi il malcapitato si ritroverà a dover pagare. Ma vediamo la modalità con la quale si svolge. Si riceve una telefonata da un gestore telefonico che si spaccerà per il vostro, che vi informa del pesante rincaro che arriverà ben presto sulla vostra bolletta, parlando con grande serietà di fantomatici obblighi di legge.

Insomma, una telefonata informativa un po’ inquietante che però alla fine cambia tono, perché il falso operatore in questione propone una possibilità di poter risparmiare facendo riferimento ad un fantastico mercato tutelato, e che da la possibilità di sfruttare uno sconto offerto dallo stato.

Ebbene, questo è l’errore da non fare; perché come si accetta di usufruire dello “sconto” accade che questi operatori truffaldini effettuino il cambio con un’altro gestore , facendo sottoscrivere al malcapitato un contratto ex novo, per ritrovarsi poi così a dover pagare una bolletta salatissima a tariffe per consumo nettamente superiori.

Ma chi sono?

Sono gestori di servizi che acquisiscono clienti in maniera disonesta. Per difendersi l’ideale sarebbe non rispondere affatto alle loro telefonate, perché nessun gestore vi contatterebbe mai telefonicamente proponendo sconti Statali fantomatici, purtroppo però questa truffa sta avendo un’ampia diffusione.

Questi malfattori sfruttano l’emergenza del momento, e la poca informazione dell’utenza gioca a favore di questi operatori disonesti. Molte volte purtroppo gli anziani sono le vittime predilette, perché presi dalla possibilità di risparmiare non riescono velocemente a mettere a fuoco che possa trattarsi di una truffa ai loro danni.