I migliori investimenti da fare quest'anno? Come orizzontarsi

I migliori investimenti da fare quest’anno? Come orizzontarsi

I migliori investimenti da fare quest’anno? Come orizzontarsi

Se hai qualche spicciolo da parte e vorresti investirlo o vuoi iniziare a preoccuparti per il tuo futuro investendo una piccola somma mensilmente leggi questo articolo per capire dov’è meglio investire nel 2022.

I migliori investimenti da fare quest'anno? Come orizzontarsi

I migliori investimenti da fare quest’anno? Come orizzontarsi

Dove investire: cosa offre il mercato

Per chi vuole investire il mercato offre le soluzioni più disparate. Dal mattone alle azioni, dai beni rifugio ai buoni fruttiferi, dalle crypto valute agli ETF. Se sei nuovo del mondo degli investimenti alcune delle parole che hai appena letto forse ti risultano nuove ma, non demordere, continua nella lettura perchè voglio spiegarti dov’è meglio investire nel 2022.

Investire nel 2022: conviene ancora?

C’è da dire che gli eventi che hanno contrassegnato questo inizio di anno potrebbero far pensare che investire in questo momento non è la soluzione migliore. In realtà è l’opposto. Con l’inflazione che avanza e lo spettro della recessione che torna a farsi vedere, chi ha qualche somma da parte dovrebbe investire subito per evitare, negli anni, di veder perdere di potere la propria moneta.

Come nel passato anche nel 2022 una soluzione ottima per investire è il mattone. Oggi più che mai conviene investire nel mattone perchè i prezzi delle case sono ancora convenienti.

Titoli di borsa: sono ancora buoni?

Come altro titolo di investimento esistono i titoli di borsa, veri e propri “asset” che devono essere valutati con attenzione e ponderati. Vanno infatti calcolati sia i benefici che i rischi. Strumenti quindi che sarebbe meglio lasciare a chi è del mestiere.

Buoni fruttiferi postali o azioni?

Se le somme che hai a disposizione sono esigue e quindi non ti consentono di investire sul mattone, investire il proprio denaro in buoni fruttiferi postali può rivelarsi una soluzione.

Considera che al momento in cui scriviamo i Buoni Fruttiferi Postali – BFP – chiamati 5×5 offrono buoni rendimenti. Si tratta di buoni con investimento a lungo termine (fino a 25 anni) che offrono un riconoscimento degli interessi ogni 5 anni e quindi dopo  5, 10, 15 e 20 anni.

Il rendimento annuo lordo è il seguente: dopo 5 anni si ha lo 0,10%, dopo 10 anni lo 0,20%, dopo 15 anni lo 0,40%, dopo 20 anni lo 0,75% e dopo 25 anni l’1,50%.

Altro strumento, ideale se vuoi garantirti nel futuro di non perdere potere d’acquisto, sono le azioni o, ancora meglio gli ETF ovvero Exchange Traded Funds sono fondi a basse commissioni negoziati in borsa che replicano gli asset ufficiali.