Hai qualche 1.000 lire Montessori? Se è un esemplare così viene venduto a 10.000€

Hai qualche 1.000 lire Montessori? Se è un esemplare così viene venduto a 10.000€

Hai qualche 1.000 lire Montessori? Se è un esemplare così viene venduto a 10.000€

Oggi andremo a parlare della 1.000 lire che raffigura Maria Montessori. Se avete conservato un esemplare simile, può fruttare molto. Scopriamo tutto nell’articolo

Hai qualche 1.000 lire Montessori? Se è un esemplare così viene venduto a 10.000€
Credit: Adobe

Hai qualche 1.000 lire Montessori? Se è un esemplare così viene venduto a 10.000€

I più anziani ricorderanno sicuramente i volti più importanti che sono stati raffigurati sulle monete o sulle banconote italiane prima che entrasse in vigore l’euro, invece per i giovani è un po’ difficile poterle ricordare, stiamo parlando più o meno di più di venti anni fa.

Prima che entrasse in vigore la valuta comunitaria in tutti i paesi dell’area Euro, le 1000 lire sono state rappresentate con volti sempre diversi, rendendole così facilmente riconoscibili da tutti.

L’ultima 1000 lire che è stata messa in circolazione negli ultimi dieci anni dello scorso secolo, è stata la 1000 lire con la raffigurazione di Maria Montessori.

Maria Montessori è stata una scienziata, un’educatrice e un medico italiano, e soprattutto conosciuta per aver inventato il metodo educativo Montessoriano, che viene utilizzato in molte scuole dell’infanzia, nelle scuole medie e nelle scuole elementari in tutto il mondo, ed è stata inoltre una delle prime donne che si è laureata in medicina in Italia.

Grazie a lei, questa banconota da 1000 lire è diventata molto famosa, essa venne stampata dal 1990 al 1998, ed è stata molto diffusa fino al 2002, l’anno in cui è sparita del tutto la lira, ma a quanto si aggira il suo valore?

La 1.000 lire Montessori più ricercata

 

Dicevamo dunque che la 1.000 lire Montessori è stata una delle banconote più stampate, parliamo di circa due miliardi di esemplari. Quelle più rare sono le banconote della prima serie e cioè quelle stampate nel 1990, facilmente riconoscibili per la doppia A sia all’inizio che alla fine del numero seriale. Nel caso dell’immagine sopra, parliamo di un esemplare che – al momento in cui stiamo scrivendo – abbiamo trovato all’asta su Ebay; l’esemplare riporta quasi tutte le cifre uguali, e la banconota si presenta in ottime condizioni. Il prezzo per aggiudicarsi la particolare 1.000 lire si attesta a 10.000€.

Ulteriori esemplari che destano interesse nei collezionisti sono le banconote sostitutive, si tratta di una serie esclusiva di banconote italiane prima dell’ euro. Si possono riconoscere per via della X che è la prima lettera del numero seriale, esse hanno preso il posto delle banconote usuali perché ormai erano consumate.

Le banconote che hanno il numero seriale che inizia per XA A, XB A, XC A, XD A, possono avere un valore che si aggira sui 200€ se sono in fior di stampa, se invece presentano qualche segno di usura il valore scende.