Hai ancora una moneta da 1000 lire? Una così può valere 15.000€
Foto dimostrativa 1000 lire: Adobe

Hai ancora una moneta da 1000 lire? Una così può valere 15.000€

Hai ancora una moneta da 1000 lire? Una così può valere 15.000€

Oggi andremo a parlare di una moneta delle vecchie lire. Alcuni esemplari di questo conio  possono valere una vera e propria fortuna! Scopriamo tutto all’interno dell’articolo

Hai ancora una moneta da 1000 lire? Una così può valere 15.000€
Foto dimostrativa 1000 lire: Adobe

 

Hai ancora una moneta da 1000 lire? Una così può valere 15.000€

Ad oggi ci sono delle monete che potrebbero sembrare quasi inutili, ma con il passare degli anni acquisteranno molto valore e potranno essere una gallina dalle uova d’oro, se siete tra gli appassionati di numismatica sapete di cosa sto parlando. Le monete hanno sempre un valore, seppur piccolo ma ce l’hanno, quindi non sono solo della “ferraglia inutile” come alcuni pensano.

La moneta da collezione di cui parliamo oggi è la 1000 lire del 1997, che potrebbe fruttare molti soldi. È un peccato se l’avete buttata perché è un buon investimento, quindi se ce l’avete, conservata non gettatela, ora andremo a vedere il suo reale valore.

Il nome di suddetta moneta è “errore da mille lire”, è bimetallica e ha un diametro di 27mm, e pesa 8.8 gr, e presenta un bordo zigrinato, quando è stata coniata è stato fatto un errore sul retro, e la carta geografica dell’Europa raffigurava i confini errati, e cioè il confine tra la Danimarca e l’Olanda era sbagliato, e l’RDT era del tutto sparita.

Di questa moneta ne furono coniate circa 10.000 esemplari, si resero conto dell’errore solo dopo averle consegnate. 

La Zecca di Stato tra il 1997 e il 2001 continuò a coniare queste monete da 1000 lire, senza gli errori sulla mappa, e le copie di quelle errate sono rimaste in circolazione fino a quando non è entrato in vigore l’euro.

Le monete raffigurano un volto femminile a torretta, che volge lo sguardo a sinistra sul dritto, e invece la firma dell’autore si trova sotto al collo, sul bordo dorato c’è la scritta “REPVBBLICA ITALIANA”, che è alternata con sei stelle in maiuscolo.

Questa moneta oggi vale solo 3€,  la versione più costosa è quella uscita nel 1998 che può arrivare a valere fino a 25€. Se la 1000 lire del 1997 e nello stato Fior di Conio può arrivare a valere circa 20€, invece se ha qualche segno di usura vale solo 4€.

Gli esemplari dal valore più alto

Come dicevamo, queste monete da 1000 lire sono le più ricercate; ma se a questo aggiungiamo difetti di conio rari e particolari – come su questa moneta all’asta su Ebay che potete trovare qui sotto – che riporta stelle mancanti sul bordo, e particolari dello stampo evanescenti. Le quotazioni per questi esemplari si alzano vertiginosamente, arrivando a superare i 10.000 euro. Gli errori di conio rendono le monete uniche, ed una volta periziate da un esperto numismatico, si possono vendere a prezzi altissimi, o tenerle ai fini di investimento futuro.

Hai ancora una moneta da 1000 lire? Una così può valere 15.000€

Non preoccupatevi se ne avete una “normale” ed valore è molto basso al momento, perché tra qualche anno acquisterà ancora più valore e potrebbe diventare una moneta da collezione molto ricercata. Basta saper aspettare.