Diesel fatto in casa contro il caro carburanti. È possibile? | Video

Diesel fatto in casa contro il caro carburanti. È possibile? | Video

Diesel fatto in casa contro il caro carburanti. È possibile? | Video

Caro benzina? Ecco come produrre in casa il biodiesel, il combustibile ricavato dagli oli vegetali. Ecco come fare. Procedura e video dimostrativo a fine articolo.

Con il caro prezzi alle stelle gli automobilisti italiani sono sempre più alla ricerca di validi escamotage per risparmiare. Hai mai sentito parlare del biodiesel? Si tratta di un carburante ottenuto da fonti rinnovabili, che può essere utilizzato puro sulle auto moderne qualora sia espressamente indicato dai costruttori.

Questo combustibile oltre ad essere un ottimo sostituto al gasolio, ne aumenta il potere lubrificante del carburante e viene utilizzato come additivo per ottenere determinati benefici del motore. Il biodiesel può essere realizzato in casa: ecco come fare. Prima di spiegare come si realizza il biodiesel in casa, è bene sapere fin da subito che occorre proteggere la pelle e gli occhi dal contatto con le esalazioni del procedimento chimico. Questo articolo è puramente informativo, non ci assumiamo alcuna responsabilità da azioni irresponsabili.

Diesel fatto in casa contro il caro carburanti. È possibile? | Video

Diesel fatto in casa contro il caro carburanti. È possibile? | Video

Biodiesel: cos’è?

Il biodiesel è un combustibile green che viene ottenuto da fonti rinnovabili, grazie ad un procedimento chimico di transesterificazione degli oli vegetali con alcol etilico. Grazie a questo processo chimico, il composto ottenuto si presenta sottoforma di colore giallo ambra con una densità assimilabile a quella del diesel. Il biodiesel viene utilizzato come additivo al gasolio per migliorare ed aumentare la lubrificazione del motore. Alcuni produttori di vetture di ultima generazione concedono la possibilità di utilizzare il biodiesel come biocombustibile.

Biodiesel: come realizzarlo in casa?

La produzione del biodiesel in casa è resa possibile dall’impiego di oli vegetali, grassi animali o lipidi naturali come oli di frittura esausti: a partire da oli vegetali si può ricavare questo combustibile liquido grazie ad un processo chimico di trasformazione di un estere in un altro estere per reazione con un alcol.

Ecco come produrre in casa biodiesel partendo dall’olio di girasole, che possiamo reperire facilmente nella dispensa dell’abitazione o da oli di frittura esausti previo accurato filtraggio. Si tratta di una soluzione davvero eco-friendly. L’olio di girasole deve essere addizionato con alcol etilico (99,9%) e soda caustica. Per 1 litro di olio di semi di girasole devono essere addizionati 250 grammi di etanolo e sette grammi di soda caustica.

Dopo aver mescolato con un cucchiaio di acciaio, bisogna lasciare riposare per un’oretta e la glicerina si depositerà sul fondo. Dopo aver lasciato la glicerina in un contenitore, si può procedere con l’estrazione della parte liquida, ovvero del biodiesel. Dopo aver rimosso le tracce di idrossido, saponi e metanolo, il biodiesel è pronto per essere utilizzato come combustibile. Per tutti coloro che dispongono di grosse quantità di olio da riciclare, potrebbe essere una vera manna dal cielo questa soluzione!

Vi lasciamo in compagnia del bravissimo tiktoker Rulof faidate, che ha realizzato un video dove mostra i passaggi per realizzare il biodiesel “fatto in casa”. Buona visione!

@rulof_faidate

Oggi ragazzi vediamo insieme come fare il diesel in casa con un paio di passaggi chimici ma in ogni caso vi consiglio assolutamente di guardarmi il video intero sul mio canale YouTube anche per ragioni di sicurezza – prendete questo video solo come un esperimento educativo danno replica assolutamente per la vostra sicurezza infatti ho mangiato elementi chimici pericolosi e se si sbaglia qualche passaggio c’è certamente il rischio di rovinare il motore della propria macchina Come Produrre Diesel in Casa • Tutorial Completo https://youtu.be/d8V3MX5-3fw

♬ suono originale – Rulof fai da te